Robert Doisneau, pescatore d’immagini

Espone a Cava Robert Doisneau

ROBERT DOISNEAU. Pescatore d’immagini

Fino al 3 marzo 2019
Luogo. Monastero San Giovanni, Cava de’ Tirreni (SA)
Info: 02 36 638 600; doisneaucava@gmail.com
La rassegna, dal titolo Pescatore d’immagini, curata dall’Atelier Robert Doisneau – Francine Deroudille ed Annette Doisneau – in collaborazione con Piero Pozzi, col patrocinio del Comune di Cava de’ Tirreni, prodotta e realizzata da Di Chroma Photography e ViDi – Visit Different, presenta 70 immagini in bianco e nero che ripercorrono l’universo creativo del fotografo francese.

Tesori del Passato

Come disse Emily Dickinson, il passato non è un pacchetto che si può mettere da parte. Al giorno d’oggi, per capire questa frase è d’obbligo visitare gli scavi di Pompei ed Ercolano, nel napoletano, e i templi di Paestum. Testimonianze dal passato che si sono conservate splendidamente, se teniamo conto dei secoli. Consigliamo di vedere i templi di Paestum durante una passeggiata al tramonto, magari dopo aver gustato alcuni dei prodotti caseari tipici della zona o dopo una piacevole giornata di mare nei lidi della zona. Consigliamo di vedere gli scavi di Pompei di buon mattino per avere modo di passeggiare tra le vaste aree della città, osservando come il tempo si sia fermato d’improvviso per l’eruzione del Vesuvio (79 d.C.).

Gli scavi di Ercolano presentano meravigliosi affreschi millenari, conservatisi anche dopo l’eruzione e si sviluppano su un’area più piccola di Pompei ma ben conservati.

Molto interessante anche il Museo Virtuale, a pochi passi dagli scavi.

Spiritualita’

Cava De’ Tirreni è, sin dal medioevo, un importante centro di spiritualità testimoniata dalla presenza di una importante abbazia benedettina e l’antico Santuario dell’Avvocatella.

Il santuario è situato in una piccola grotta e ha origini lontane con una storia avvolta nel mito.

L’Abbazia, di ordine benedettino, rappresenta il fulcro del turismo religioso e ha una storia millenaria. Dal punto in cui è situata, si gode di un paesaggio suggestivo che dà sui monti ed è considerata un gioiello dell’architettura, essendosi conservata fino a oggi in ottimo stato e vantando una delle più importanti biblioteche del Mezzogiorno.

In pochi minuti si raggiunge il famoso Santuario della Beata Vergine di Pompei. Luogo di culto di pellegrini provenienti da tutto il mondo, è stato inaugurato nel 1901; la sua architettura è spettacolare e il santuario può essere definito resiliente, in quanto sopravvissuto all’eruzione del Vesuvio nel 1944 e alle guerre mondiali.